Il 3 di Marzo 2024 si e’ svolta a Bormio, località sciistica sede delle prossime Olimpiadi Invernali Milano -Cortina 2026 la 12esima edizione dei Mondiali dei giochi Invernali per trapiantati, per i donatori viventi e per le famiglie dei donatori,

La nazionale con il presidente di Aned Pino Vanacore e la segretaria Margherita Mazzantini

Una settimana di festa all’insegna dello sport, del divertimento e della  gratitudine verso i donatori e le loro famiglie che parteciperanno ai mondiali. Questo magnifico evento organizzato da Aned Sport insieme al World Transplant Winter Games è stata una grande occasione per persone provenienti da tutto il mondo per portare il messaggio dell’importanza del dono.

L’apertura dei giochi con la sfilata di tutte le nazioni per le vie di Bormio, con le bandiere portate con orgoglio è stata inaugurata dal sindaco della città Silvia Cavazzi .

Attraverso la competizione e lo sport ogni partecipante ha portato la sua personale vittoria contro la malattia grazie alla donazione o al trapianto.
L’età dei partecipanti era dagli 8 ai 17 fino ai 70 anni .

Gli gare si disputavano nelle seguenti discipline :

  • Snowboard – Gigante & Slalom Parallelo
  • Ski – Slalom, Parallelo, Gigante & Super Gigante
  • Snowshoeing
  • Cross Country
  • Curling
  • Biathlon

Le gare di sci alpino si svolgevano al mattino sulla pista olimpica di Bormio 2000.

Quelle di fondo e di Biathlon nella bellissima cornice di Isolaccia.

Nel pomeriggio arrivava il momento più emozionante.

Premiazioni

Nella bellissima cittadina venivano organizzate le premiazioni e la consegna delle medaglie.

L’italia ha portato a casa 4 medaglie d’oro, 9 d’argento, e 7 di bronzo.

 

 

Ogni atleta ha condiviso la propria storia dimostrando che di fronte alla malattia non c’è nazione o lingua che faccia differenza solo la comune volontà di tornare alla normalita’, alla gioia e alla condivisione della quotidianità con gli amici e con la famiglia.

Sfilata delle nazioni

Roberto Zausio

Massimo Campana

Niguarda ha portato due suoi atleti Roberto Zausio già laureato campione europeo agli European transplant games 2022  e Massimo Campana  atleta master di sci , due campioni che hanno partecipato alle gare di sci alpino. Non sono saliti sul podio ma ci hanno raccontato di aver vissuto un’esperienza straordinaria che contano di ripetere, hanno fatto parte della Nazionale italiana di sci per trapiantati con altri 15 atleti di cui due donatori viventi.

La prossima edizione sarà fra due anni, la nostra nazionale sarà ospitata  in una località ancora tutta da scoprire.

Il trapianto è vita, e che vita!!